muffin gigante

muffin gigante

Muffin gigante

Un muffin gigante per affrontare il traumedì. Il traumedì è difficile riprendere, svegliarsi presto e capire come affrontare al meglio non solo la giornata ma l’intera settimana. Questo traumedì (il lunedì per me) è di “rodaggio”, e per rendere il tutto più piacevole ieri pomeriggio ho giocato d’anticipo ed ho preparato un muffin gigante per la colazione di oggi.

FacebookTwitter

Esperienza sensoriale con Treccellenze

Oggi voglio parlarvi di qualcosa che sa di buono.
Treccellenze nasce dall’idea di Ernesto Luciano e Antonio Marciano di proporre i prodotti tipici del settore agroalimentare del territorio campano, dando però ad ogni prodotto di questo brand un valore aggiunto.
Il motto di Treccellenze  infatti è : “fate ogni cosa con cura e precisione , solo chi sa apprezzare i dettagli, riesce a fare la differenza”.
I prodotti Treccellenze sono curati nei minimi dettagli dal packaging al nome, tutto volto alla valorizzazione del territorio e tutela della biodiversità, rispetto della natura , dell’artigianalità e delle più antiche tradizioni produttive con selezione dei prodotti.


IMG_2420

Tra i prodotti,  di questo brand troviamo il Piennolio, un sugo pronto realizzato dal connubbio perfetto tra la particolare e pregiata varietà di pomodoro del “piennolo”, coltivata alle pendici del Vesuvio sul livello del mare, e l’olio extra vergine di oliva Dop, ottenuto dalla spremitura delle olive del Cilento.

IMG_2405 (1)

Poi ritroviamo il Ficoperto, un dolce che riprende l’antica tradizione partenopea. Il Ficoperto nasce dall’unione del fico bianco del cilento e un avvolgente strato di cioccolato fondente e si sposa perfettamente con Geppetto il finocchietto, un  liquore dal particolare sapore al finocchietto selvatico fresco.
Infine i “Pastorelli”, fragranti biscotti realizzati con farina di grano tenero Carosella, farciti con fichi bianchi del cilento che trovano la massima espressione in un’immersione nel vino.
Insomma Treccellenze è un’esperienza sensoriale che vale la pena condividere.

FacebookTwitter